Il caffè freddo….non è raffreddato…

Quello che a volte hai bevuto non era caffè freddo, era solo caffè raffreddato – e se non ti è mai piaciuto, ecco il motivo. In Italia, patria della moka e dell’espresso, il caffè freddo (o presunto tale) spesso è caffè raffreddato a temperatura ambiente e poi in frigorifero, magari per ore. La stragrande maggioranza lo fa così, e il risultato è sicuramente una temperatura piacevole, ma non il gusto lascia molto a desiderare. Il caffè una volta pronto ha una vita brevissima: dopo pochi minuti a contatto con l’ossigeno perde gran parte degli aromi, ma nel tempo peggiora anche ulteriormente. I chicchi di caffè contengono degli olii che degradano nel tempo: più lentamente quando il chicco è intero, velocemente una volta che viene macinato, velocissimamente quando il caffè viene estratto e lasciato aspettare, sviluppando via via aromi di rancido. Per fare un buon caffè freddo bisogna agire in velocità, versando o erogando il caffè appena pronto, direttamente sul ghiaccio. Che sia moka, espresso o capsula, la miscela per il caffè freddo deve essere diversa.. Una grana più grossolana di caffè permette agli aromi di rimanere imprigionati nella bevanda, una volta a contatto con il ghiaccio, solo così vi potrete bere di un ottimo caffè freddo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...