Rischiare il carcere per un fiore

Un cuore che batte, una piccola dimostrazione d’amore e….sono guai…I fiori sono tra i regali preferiti dalle donne, raccoglierli facendo un atto romantico, però, potrebbe farvi passare seri guai, come stabilito dalla legge italiana. Lo sa bene un uomo etiope , che è stato arrestato per aver staccato un rametto di oleandro nella metro Cavour, a Roma. L’inchiesta va avanti da parecchi mesi e, dallo scorso 15 febbraio, è iniziato il processo vero e proprio che potrebbe vedere il romanticone condannato per danneggiamento aggravato. GIi  agenti che lo hanno arrestato lo hanno colto in flagrante mentre raccoglieva i fiori per la sua amata, applicando alla lettera la legge italiana. Il capo di imputazione è chiaro “Ha danneggiato, spezzando i rami, un oleandro posto a ridosso di un’aiuola decorativa”. Ci sorge una domanda non sarebbe il caso di pensare maggiormente ai veri mafiosi ed assassini?

La formula 2-2-2

Una formula per tenere vivo l’amore e far battere sempre forte il cuore. Una regola matematica, ma che con il raziocinio ha poco a che fare. È il 2-2-2 che porta gli innamorati a venirsi incontro, a non litigare e in caso di discussione, a chiedersi scusa.Secondo Ckernan2, utente del forum Usa Reddit, la sequenza farebbe miracoli. Ckernan2 lo consiglia a tutti, perché a più di un anno dal matrimonio, sente ancora “le farfalle nello stomaco”. Formula 2-2-2: come funziona.Occorre regalarsi con precisione momenti di coppia. Una serata ogni due settimane, un weekend ogni due mesi e una vacanza di una settimana ogni due anni. A far parte di questi momenti solo i due innamorati. Non esistono amici, parenti o figli. Il tutto è possibile pianificando weekend o uscite come fossero compleanni o visite mediche.Solo perché stiamo insieme ormai da lungo tempo, non significa che non dobbiamo darci degli appuntamenti. Uscire, partire e trascorrere del tempo insieme aiuta la coppia a rinnovarsi, a sfuggire alla routine. E perché no, a far rivivere sentimenti assopiti. Non è necessario puntare a ristoranti stellati o viaggi da capogiro. Basta andare a un cinema, partecipare a una sagra, prenotare un biglietto in anticipo per pagarlo pochi euro. Seguire la formula 2-2-2 non comporta controindicazioni. Non c’è mai crisi quando ci si distrae dagli impegni quotidiani.

Rose rosse

Un mazzo di rose è un grande classico per dire ‘ti amo’ ad una persona, un fiore che va dritto al cuore, soprattutto  se arrivano in un’occasione speciale. Ma le amanti del giardino, anche, domestico potrebbero aver piacere a ricevere una pianta di rose da coltivare a casa propria, anziché un mazzo che, pur essendo romantico e scenografico,  posto nel giusto vaso, e curato amorevolmente, è destinato ad appassire nel giro di pochi giorni Un arbusto di rose da tenere in vaso, o da interrare in giardino, non è difficile da mantenere, perché si tratta di piante piuttosto resistenti e dalle esigenze limitate, ma occorre innanzitutto informarsi sulle specifiche varietà e su come cresceranno: se le volete coltivare in vaso, optate per una varietà a cespuglio piuttosto che rampicante o a ‘alberello’, per ovvi motivi di spazio e di effetto scenico. Particolarmente attraenti sono le roselline piccole, ma in generale quasi tutte si adattano bene alla vita in vaso. Quando le piantate o travasate, è importante che il fusto rimanga sotterrato per almeno 8 cm, perché le radici hanno bisogno di andare in profondità: acquistate un vaso adatto. Finché si abituano alla loro nuova ‘dimora’ hanno bisogno di essere abbeverate spesso, poi annaffiarle quando il terreno si secca. Durante la stagione della fioritura, ovvero l’intera primavera e alcune specie anche l’estate, occorre che prendano 4 o 5 ore di luce al giorno, anche se alcune varietà potrebbero preferire l’ombra. Se decidete di piantarle in giardino, è importante che le teniate lontane da altre piante perché non vi sia ‘competizione’ con le loro radici.

 

Quando dire “Ti Amo”

Il risultato è che la maggior parte delle persone dice “Ti amo” circa tre mesi dopo l’inizio di una relazione.  Il secondo tempo più popolare per un “ti amo” va dai quattro ai sei mesi. Per alcuni, però, anche tre mesi è un tempo troppo lungo per dichiarare il proprio amore. L’indagine ha scoperto che il 13% degli individui ha confessato l’ amore per il partner dopo solo un mese di relazione. Il 3% lo ha detto dopo una settimana. Ovviamente ognuno sa bene quando è realmente innamorato, quando prova dei sentimenti ed ha bisogno di esternarli, quando il cuore batte all’impazata, ma ci sono alcune cose a cui pensare prima di rivelare i propri sentimenti, tendo a bada il cuore. Molti credono che quando il partner rivela i suoi sentimenti questo sia pronto per la per il matrimonio. Il “Ti amo” è dunque associato ad un grosso impegno. Chiaritevi che non c’è nulla di cui aver paura, che dietro il vostro “Ti amo” non si nasconde alcuna proposta di matrimonio. Fategli capire che non c’è alcun bisogno di farsi prendere dal panico e che state solo rivelando ciò che sentite nel vostro cuore. E’ molto raro che il vero amore esploda al terzo appuntamento. Dunque per evitare spiacevoli reazioni che potrebbero distruggere un rapporto che sta per nascere, prima di confessare il vostro amore, siate certi di provare dei reali sentimenti. Le farfalle nello stomaco e la passione smisurata non bastano, l’amore vero deriva anche da un grado di intimità più elevato e dalla conoscenza reciproca. Fermatevi un momento a pensare: quante volte avreste voluto dire “Ti amo”? E quante volte, dopo pochi mesi, vi siete resi conto che quello non era la persona della vostra vita? Date dunque peso alle parole che pronunciate. Dire a qualcuno “Ti amo” al secondo appuntamento è azzardato. Il vero amore richiede tempo per svilupparsi e crescere. Non sprecate queste parole così importanti nel momento sbagliato.

Un messaggio di amore eterno

Un messaggio d’amore eterno trasmesso attraverso la natura. Ecco come può essere definita l’impresa portata a termine da parte da uomo, di nome Winston Howes,   agricoltore britannico, che, nel corso di diciassette anni, quale è il periodo trascorso dalla morte di sua moglie, La donna si era spenta all’improvviso a causa di un attacco di cuore. Si erano sposati nel 1962 e da quel momento non si erano mai separati, dedicandosi insieme alla coltivazione della terra. L’uomo è riuscito a piantare un immenso bosco di querce, disponendo ogni albero simbolicamente, in modo che all’interno del terreno prescelto prendesse forma uno spazio, un giardino nel centro privo di alberi, che, se osservato dall’alto, rendesse visibile l’immagine stilizzata di un cuore. Al centro del cuore, che è stato realizzato iniziando dal collocamento degli alberi che ne formano il contorno, sono stati seminati dei narcisi, in modo che in primavera il giardino possa fiorire in ricordo della donna .La presenza del giardino a forma di cuore era rimasta fino a poco tempo fa ignota al mondo, fino a quando Andy Collett, , si è trovato a poter osservare dall’alto la zona in cui il giardino segreto è collocato, sorvolandola mentre si trovava a bordo di una mongolfiera. Collett ha definito il giardino a forma di cuore come parte del più bel panorama che gli fosse mai capitato di scorgere dall’alto mentre si trovava in volo. La presenza del romantico dono è così ora nota a tutto il mondo, ma non per questo esso perderà il proprio magnifico significato.

 

Cosa si fa per amore…

L’arte della terra è un movimento artistico in cui il paesaggio e l’opera d’arte sono inestricabilmente legati. È anche una forma d’arte che viene creata in natura, utilizzando materiali naturali come il suolo, la roccia massi, i fiori le  pietre, gli alberi, l’ erba e l’acqua. Le opere spesso esistono all’aperto, ben distanti dalla civiltà, lasciate a cambiare ed erodere in condizioni naturali. La rottura delle aree agricole piatte della Pampa dell’Argentina è una chitarra formata interamente da piante, e cespugli. Lo strumento multicolore è stato creato da un agricoltore argentino per ricordare la moglie. Nel ricordo dalla perdita del suo amore, alcuni anni dopo Pedro Martin Ureta proprietario ha iniziato a lavorare alla progettazione di una chitarra nel suo campo che potesse essere vista dall’alto sorvolando il cielo magari da un  aereo. Realizzò così il disegno sulla terra, uno strumento che sua moglie amava, e iniziò a strutturare la vegetazione lungo le linee che aveva realizzato al fine di comporre quest’opera del tutto naturale, visibile dal cielo, in onore della moglie

Estate la passione si accende

Rinfresca, tonifica, lava e rigenera. Ma se la fai insieme al partner, è un tempo sexy di intima complicità la doccia e’ molto più di un momento rinfrescante e rigenerante. Può trasformarsi in un gioco ad alto tasso di seduzione, in cui infiammare la passione e creare i migliori presupposti per un incontro hot. Con pochi e semplici accorgimenti puoi farne un vero appuntamento d’amore. Organizza in bagno un ambiente rilassante: una giusta atmosfera aiuta a liberarsi dai pensieri della giornata, a suscitare emozioni e a stuzzicare l’eros.Le luci sono un elemento di grande importanza e aiutano a creare mistero e senso di intimità. Accendi qualche candela e, se ti piace, un po’ di incenso. Usa una candela aromatica o un olio essenziale. Non trascurare l’importanza della musica. Prepara una playlist con le vostre canzoni preferite, lo sorprenderai con un pensiero dolcissimo. Trovarsi in un ambiente diverso da quello domestico accende la fantasia e stimola la curiosità. Sei appena arrivata al mare nel tuo albergo trascinalo sotto la doccia: oltre a rinfrescarvi, farete partire la villeggiatura nel migliore dei modi. Scopri quanto è divertente e piacevole usare una spugna per massaggiare il corpo del partner mentre l’acqua vi scorre addosso. Parti dalle caviglie e risali verso l’alto, senza fretta e senza trascurare nessuna parte del corpo. E’ un modo per coccolarsi e godere un contatto pelle a pelle. Prepara in anticipo un olio aromatizzato per un massaggio hot da fargli dopo la doccia. E’ sufficiente versare alcune gocce di olio essenziale. E la routine quotidiana, a questo punto, non esisterà più.