La luna nera

E’ la notte della Luna nera, la terza Luna nuova in una stagione. L’estate 2020 ha infatti quattro Lune nuove, contro le tradizionali tre che avvengono in ogni stagione. Generalmente usiamo il termine black moon per indicare la seconda luna nuova nello stesso mese, tuttavia l’espressione black moon viene utilizzata anche per indicare la terza luna nuova di una stagione che ha quattro lune nuove Black Moon non è un termine astronomico, ma negli ultimi anni è stato reso popolare dai social media. Secondo il sito norvegese Timeanddate non esiste un’unica definizione di Luna Nera come nel caso della luna nuova del 19 agosto 2020 queste lune nere sono un po’ più rare e si verificano una volta ogni 33 mesi.Le prossime lune nuove sono previste il 30 aprile 2022, quando si verificherà la seconda luna di quel mese, e il 19 maggio 2023 che sarà la terza luna nuova delle quattro previste in una stagione. Quindi tutti in giardino a frascheggiare comodamente seduti con lo sguardo al cielo che ci offre questi meravigliosi spettacoli

Fame da lupi

Forse quello che ci vuole nel periodo di carnevale è una frittella gigante, come quella cucinata alla Fiera del Cibo di Shenyang, in Cina. Una prelibatezza di 2 metri di diametro da gustare con bacchette adeguate, lunghe più di 6 metri. Anche se il titolo ufficiale di frittella più grande del mondo spetta a un manicaretto di 4 metri di diametro realizzato lo scorso settembre a Castel di Lama, nelle Marche. Per friggerlo ci sono voluti 30 volontari, 13 mila litri d’olio e una padella lunga manico compreso  8 metri e mezzo,realizzata da un artigiano

Stanotte la “Super luna”

L’eclissi di questa notte  è un evento da non perdere: la Luna si troverà nel punto più vicino alla Terra  ed apparirà leggermente più grande e più luminosa da qui il termine “Superluna” e, soprattutto, rossa.Lo spettacolo della Superluna rossa sarà osservabile in America e nelle regioni occidentali dell’Africa e dell’Europa, Italia inclusa. La Luna ci riserverà un raro spettacolo: non solo quindi sarà in fase di plenilunio e alla minima distanza dalla Terra ma verrà a trovarsi nel cono d’ombra creato dal nostro pianeta, che si interpone tra il satellite e il Sole.L’allineamento Sole-Terra-Luna darà vita a un’eclissi lunare totale. Il nostro satellite comincerà a velarsi alle 03:36, entrando nella zona di penombra; alle 04:33 inizierà a entrare nel cono d’ombra della Terra, per finire alle 05:41, quando l’eclissi sarà totale, regalandoci una Luna dal caratteristico colore rossastro. Il massimo del fenomeno è previsto alle 06:12. Alle 06:43 la Luna inizierà ad uscire dal cono d’ombra, pochi minuti prima di sprofondare sotto l’orizzonte, impedendoci di ammirare dall’Italia le ultime fasi dell’eclissi, che comunque sarebbero state invisibili per l’arrivo dell’alba.L’eclissi del 21 Gennaio non sarà visibile in tutte le sue fasi, poiché la Luna tramonta prima della fine dell’eclissi parziale, ma tutta la fase di eclissi totale sarà, sempre meteo permettendo, ben visibile presto al mattino e durerà un ora e 2 minuti. Gli orari sono validi per tutta l’Italia: ciò che cambia è l’ora del tramonto della Luna e quindi la visibilità delle ultime fasi del fenomeno, mentre a Trieste la Luna tramonterà alle 07:47, l’orario per Catania sarà circa mezz’ora prima, alle 07:18, precludendo la visione di buona parte della fase finale dell’eclissi di penombra. Ad Aosta, al contrario, avverrà circa mezz’ora più tardi, alle 08:14  rendendo così visibile anche parte della fase finale dell’eclissi di penombra.

Iniziato il Perdono a Terranuova Bracciolini

Si è alzato il sipario e Terranuova Bracciolini per la festa del perdono la città si si fermerà per cinque giorni, è infatti,  pronta, anche quest’anno, ad ospitare le tradizionali feste del Perdono, da sempre l’evento più atteso e importante dell’anno. Un paese di 12.000 abitanti, che durante la cinque giorni si trasforma in una grande città invasa da trecentomila persone provenienti da tutta la provincia di Arezzo e da parte della Toscana. L’edizione numero 404 della più importante manifestazione del Valdarno  l’inizio già ieri sera, con l’apertura del luna park, la Mostra Mercato Valdarno Espone e uno spettacolo di moda. Oggi il via definitivo con la gara podistica “Corri Per…dono”, la fiera dell’antiquariato e dell’artigianato, la manifestazione zootecnica e la mostra campionaria. In serata si riunirà poi la commissione della “Sagra della Porchetta” per la degustazione e l’assegnazione del premio al miglior porchettaro del Perdono.La notte di sabato sarà infine allietata dallo spettacolo organizzato da Radio Emme. Domenica e lunedì saranno le giornate clou, che culmineranno con la 404esima fiera nazionale degli uccelli da richiamo e l’assegnazione del “Fischio d’Oro 2018”. Il Perdono di Terranuova, oltre ad essere una grande festa popolare, rappresenta anche una grande vetrina di affari. La kermesse si chiuderà martedì 26 settembre con la gara ciclistica “Ruota d’Oro”, il concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi e i tradizionali fuochi artificiali. Per raggiungere in maniera più agevole il centro città è possibile utilizzare il trenino, che sarà attivato nelle giornate di sabato, domenica e lunedì.

E’ iniziato il 403 Perdono a Terranuova

Ci siamo. Terranuova Bracciolini è pronta, anche quest’anno, ad ospitare le tradizionali feste del Perdono, da sempre l’evento più atteso e importante dell’anno. Una cittadina di 12.000 abitanti, che durante la cinque giorni si trasforma in una grande città invasa persone provenienti da tutta la provincia di Arezzo e da parte della Toscana. L’edizione numero 403 della più importante manifestazione del Valdarno ha  preso il via questa sera, con l’apertura del luna park, la Mostra Mercato Valdarno Espone e uno spettacolo di moda.Oggi  il via definitivo con la fiera dell’antiquariato e dell’artigianato, la manifestazione zootecnica e la mostra campionaria. La notte di sabato sarà infine allietata dallo spettacolo organizzato da Radio Emme. Domenica e lunedì saranno le giornate clou, che culmineranno con la 403esima fiera nazionale degli uccelli da richiamo e l’assegnazione del “Fischio d’Oro 2018”. La kermesse si chiuderà martedì 26 settembre con la gara ciclistica “Ruota d’Oro”, il concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi e i tradizionali fuochi artificiali.

Chiusura con i fuochi

Un record di presenze ha fatto registrare la 402° edizione della Fiera del Perdono a Terranuova. Manifestazioni, spettacoli e appuntamenti tradizionali, come la Fiera degli uccelli, complice anche il bel tempo, hanno richiamato moltissime persone. E stasera come di consueto la chiusura della manifestazione con eccezionali fuochi di artificio ….arrivederci al prossimo anno!395052110-lac-kawaguchi-fusee-feu-dartifice-feu-dartifice-atmosferique

 

Al via il Pre-Perdono a Terranuova Bracciolini

Dopo la fortunata edizione dello scorso anno, Terranuova Bracciolini si prepara alla prossima Fiera del Perdono che anche per il 2015 avrà un inizio anticipato. I festeggiamenti cominceranno, infatti, sabato 19 Settembre Con un omaggio ai Nomadi con orchestra e proseguirà nei giorni successivi con una serie di spettacoli musicali e cabaret  in Piazza della Repubblica. Tante le band e gli artisti che si avvicenderanno nelle serate che faranno da preludio ai giorni che rappresentano la vera e propria tradizione della festa Terranuovese. La vera novità di questa prima edizione, dopo l’importante anniversario dei 400 anni di storia, sarà proprio l’interazione e il coinvolgimento di visitatori e addetti, sempre più accentuati. Per le strade di Terranuova, si potranno fare piacevoli incontri musicali ci saranno delle street band che vivacizzeranno le passeggiate di chi, da buona tradizione, si concederà un giro tra bancarelle, le attività commerciali, gli stand enogastronomici e luna park. Le stesse band si sfideranno in una gara e la migliore riceverà un premio Il programma delle festività del Perdono si chiuderà con la consueta fiera degli uccelli, lunedì 28 settembre, e il classico grande spettacolo pirotecnico di martedì 29 settembre alle ore 22:45.luna-park-4

Il Perdono 2015 di Terranuova si svela….

Anche quest’anno sarà un’edizione da record, con una moltitudine di eventi e un primato inconfutabile: quello che fa del Perdono di Terranuova la manifestazione più importante dell’anno, almeno in Valdarno. Lo testimoniano i 250 banchini di ambulanti che espongono in fiera, le seicento attività presenti e gli oltre trecentomila visitatori che, in media, visitano la kermesse. Il programma della manifestazione è già ufficiale, così come le date. Si parte ufficialmente il 25 settembre con l’apertura del luna park e, novità di quest’anno, l’inaugurazione del monumento al Perdono. Nel tardo pomeriggio sarà inagurata la mostra mercato “Valdarno Espone”, che festeggia le 28 candeline. Alle 20 lo scoppio dei tradizionali “Tre botti augurali” daranno il via ufficiale all’edizione 2015. Il week end, come sempre, sarà ricchissimo di appuntamenti: dall’edizione straordinaria della fiera dell’artigianato alla mostra mercato del lavoro artigianale, dalla manifestazione zootecnica alla dimostrazione di mungitura e caseificazione a cura degli allevatori. Non mancheranno eventi di spettacolo. Giovedì 24 settembre, il giorno prima dell’inaugurazione, in piazza della Repubblica in programma “Gente di Terranuova” serata di musica e spettacolo che ripercorrerà anni di storia musicale di artisti terranuovesi vecchi e nuovi. Venerdì si terrà invece una sfilata di moda organizzata dalla Commart, mentre sabato il “Radio Emme Live”. Il clou del Perdono, come sempre, sarà il lunedì, con la 401 edizione della Fiera Nazionale degli Uccelli da Richiamo, che calamiterà al parco fluviale e in zona stadio decine di migliaia di persone provenienti da tutta la Toscana.11988670_519806134851201_3778222373955959355_n