Sono tornate le zanzare

Sono arrivate. Le antipatiche, fastidiose, insopportabili zanzare sono ritornate. Il caldo e la pioggia di questi giorni è bastato a farle entrare nelle stanze per tormentare le nostre notti Il fastidioso rumore emesso dalle zanzare è dovuto al loro rapido batter d’ali; questo movimento velocissimo da 300 a 600 volte al secondo consente all’insetto di volare, coprendo fino a tre chilometri in un’ora.Le zanzare sono macchine perfette per tormentarci. Spesso non le sentiamo neppure; il rumore in volo è assente, oppure dormiamo così profondamente che non percepiamo l’attacco in corso. L’insetto pratica una piccola ferita nella nostra cute, qualcosa di quasi invisibile, emette una gocciolina di liquido tossico, che irrita la pelle. Meccanismo efficiente: serve a creare una modestissima infiammazione locale generata dalla dilatazione dei vasi sanguigni e subito in quel punto s’intensifica l’afflusso di sangue. Così lei succhia. L’apparecchio succhiatore dell’insetto è talmente sottile che non potrebbe entrare in profondità nella nostra cute, perciò chiama con la sua puntura il sangue, il suo nettare preferito. Tutto è talmente perfetto, spiega Karl von Frisch, entomologo e premio Nobel, che la goccia di liquido iniettato ha la prerogativa d’impedire il coagulo immediato del sangue, così non intasa la proboscide dell’insopportabile dittero. Basta l’acqua in un sottovaso, un barattolo, o altro piccolo contenitore, e il gioco è fatto: si riproducono velocemente. Colgono il nostro odore a distanza anche di settanta metri. Come difendersi? Ci sono vari sistemi, da l’uso di citronelle di ogni tipo a  quelli più complessi e costosi, Le zanzare sono insetti raffinatissimi, non sarà facile eliminarli.Tra qualche anno ci diranno che anche loro, nonostante l’arrivo da lontani continenti, fanno parte del nostro privato chilometro zero: l’inevitabile ecologia domestica. Rassegnamoci. Zzzz! Zzzz! Zzzz!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...