Preparare un caffè perfetto

Per noi italiani il caffè è un bisogno e avere la moka in casa non è una cosa strana ma qualcosa che, specie se si è nati da Roma in giù, è inevitabile. Ma come si prepara un caffè fatto a casa come si deve, con la moka? Le teorie sono tantissime, sosteniamo che ognuno ha la sua, ma la cosa su cui tutti concordano è: per fare un buon caffè serve l’acqua buona e il caffè buono. Oltre ad una moka. L’acqua deve essere fresca e senza calcare ma, principalmente, non deve essere calda; l’acqua va versata nella caldaia della moka arrivando precisamente sulla valvola di sicurezza o subito sotto ma senza assolutamente mai superare la valvola altrimenti il caffè uscirà lungo. Il filtro va invece riempito parecchio formando una specie di cupoletta e, soprattutto, senza mai schiacciare la miscela di caffè perché in questo modo perde sapore, freschezza e aroma. La caffettiera va poi chiusa per bene e messa sul fornello a fuoco lento per consentire all’acqua di scaldarsi e alla miscela di rilasciarsi a poco a poco; appena il caffè inizia a uscire il coperchio va alzato altrimenti la condensa cade nel caffè e lo rovina Una volta pronto, la scelta della tazzina è soggettiva: c’è chi lo beve al vetro, chi nella tazza di ceramica, chi non ha preferenza.  Ma la storia non è finita perché il principio alla base di un buon caffè non è solo come lo si prepara ma pure come si conserva la miscela e come si pulisce l’attrezzatura per cui quelli bravi fanno anche le seguenti operazioni: la miscela va custodita in un barattolo ermetico e lontano da fonti di calore e prodotti che hanno odori forti; la caffettiera non si lava con il sapone ma solo con acqua e va detersa usando acqua calda e aceto; la guarnizione va cambiata regolarmente ogni 2 mesi al massimo e la caffettiera va messa sul fuoco per tre volte a vuoto ovvero solo con acqua per pulirla e una volta con del caffè da buttare.  Meglio la moka o la macchina elettrica? Si tratta di due varietà di caffè diverso; la moka scalda l’acqua gradualmente e di meno rispetto alla macchina elettrica dando vita ad un caffè corposo e non cremoso che dunque noi italiani possiamo chiamare espresso ma di fatto non lo è. La moka è tradizione e lentezza, la macchina elettrica modernità, ottimo caffè e velocità. A voi la scelta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...