I bulbi per dare il benvenuto alla primavera

Cosa c’è di più bello che ravvivare una stanza con un bel vaso di fiori elegantemente accomodati: sui tavoli, sui ripiani di un mobile, sui davanzali delle finestre o sul comodino e non solo, sono sempre un tocco colorato e piacevole in qualsiasi ambiente. Ma a meno che non siano finti, o magari secchi e dipinti, li vedremo deperire velocemente dopo solo qualche giorno. Quali sono le alternative? Usare vasi con piante da appartamento oppure… I bulbi! Sono tanti i fiori che si vedono sbocciare dalla fine dell’inverno in poi e che vengono prodotti proprio da bulbi Tulipani, giacinti, bucaneve, narcisi e tantissimi altri diventano splendide decorazioni anche in casa, che poi potrete provare a continuare a coltivare in piccoli contenitori oppure spostare in vasi più grandi o in giardino. Crochi, muscari e non solo: date un’occhiata ai banchi dei mercati, supermercati e vivai alla ricerca dei fiori che vi piacciono di più. Per contenerli, potete usare delle tazze o  anche i vasi di vetro che prima contenevano candele profumate. Sono adatti anche bicchieri, boccali e calici. Potete decorarli anche con un po’ di muschio. Ovviamente sono sempre più che adatti anche i semplici vasi ma le dimensioni compatte e contenute dei bulbi permettono di sbizzarrirsi con composizioni impossibili con altre piante.

Una casa sempre profumata …in modo naturale

Avere sempre un buon profumo in casa, è sinonimo di buona igiene. E per le persone, entrare in una casa che ha un buon profumo, è un fattore molto piacevole per sentirsi a proprio agio  Per questo, molti scelgono di acquistare profumatori di diverse fragranze. Ci sono inoltre delle  soluzioni  naturali, per far sì che la tua casa abbia sempre un buon profumo. Si tratta di piantare un seme di limone in una tazza, la piantina diventa anche un grande elemento decorativo, mentre offre aromi rinfrescanti e piacevoli che renderanno il vostro ambiente piacevole. È molto semplice e anche divertente da fare se amate le piante. Prima di iniziare, procurati:I semi di limone. Un po ‘di terra Una tazza di media o grande dimensione. Pinzetta che userete per rimuovere la pelle dai semi di limone. Acqua. Ora dovete solo seguire questi semplici passaggi Prendete la tazza e mettete acqua e semi di limone. Lasciali riposare per un’ora, questo scioglierà la pelle dei semi in modo che sia molto più facile da rimuovere. Togliere i semi e metterli su carta da cucina per assorbire l’umidità e prendete le pinze per rimuovere la pelle dei semi, questo passaggio è importante per una  germinazione di successo. Mettete i semi già senza la pelle in un po’d’acqua e aspettate che germinino. È un processo necessario che può richiedere fino a 2 giorni Dopo che sono germogliati, dovete metterli nel terreno inumidito con un po ‘d’acqua, e in questo passo prendete la tazza dove volete piantarli. È necessario posizionare i semi a spirale in tutta la lunghezza della tazza Se volete aggiungere un tocco in più che dia un maggiore valore decorativo, puoi mettere piccole pietre colorate sulla tazza. Resta solo da aspettare che le piante crescano, scegli un luogo appropriato dove vuoi metterle, devi solo assicurarti che ricevano la luce solare per la maggior parte del tempo. Bagnatele ogni tanto se vedete che non hanno umidità e in brevissimo tempo avrete preparato il vostro albero di limone che lascerà la vostra casa molto profumata.

I fiori di Febbraio

Gli anemoni sono bellissimi fiori perenni appartenenti alla famiglia dei ranuncoli, cominciano a fiorire a febbraio e si trovano di diverse varietà di colore: bianco, rosa, viola, azzurro e rosso. Molte leggende e superstizioni sono legate a questo fiore tipico che, si dice, sia una pianta magica portafortuna. I tulipani sono un altro splendido tipo di fiore, famoso per la sua coltivazione in Olanda ma anche nel resto d’Europa. Fioriscono anch’essi a febbraio e simboleggiano l’amore, soprattutto quelli rossi, bellissimi se tenuti in un vaso di vetro come centrotavola. La calendula, è conosciuta come pianta officinale dalle molte proprietà calmanti e lenitive. I suoi fiori sono giallo-arancio e assomigliano vagamente alle gerbere. Dal profumo piacevole e delicato, la calendula rappresenta le pene d’amore. Molto simili alle margherite, ma più resistenti, le pratoline sono anch’esse fiori duraturi che fioriscono a febbraio. Davvero romantiche e d’effetto, soprattutto se regalate in grandi mazzi o bouquet, hanno petali bianchissimi e la corolla gialla. Il significato? Purezza e candore! La camelia era il fiore preferito di Coco Chanel, tanto che negli anni è diventato uno dei simboli dell’omonima maison d’alta moda francese, dopo le famosissime “c” incrociate. Questo fiore dall’aspetto immacolato ed elegante è proprio sinonimo di chic: la camelia esiste in bianco, rosa o rosso e simboleggia l’adorazione e la bellezza.