Dedica alle tue passioni più tempo che puoi

L’autunno sta tornando e ci sono così tante belle cose da fare! Paradossalmente più il tempo passa, più si guadagna proprio il tempo da dedicare alle proprie passioni, ai propri piaceri e alle persone che ci sono più care. Per quanto si debba adempiere ancora a certi doveri casalinghi, vogliamo sbrigarli bene e velocemente, perché il mondo ci aspetta. Tra le incombenze di tutti i giorni, preparare gustosi piatti per  il pranzo, o la cena, stirare, fare il bucato, cambiare i letti, riporre la biancheria ecc.ecc..Ma non per questo vogliamo dedicargli più tempo di quello necessario. Organizziamoci  per poi poterci dedicare alle cose che più ci fanno bene e ci piacciono… Con il marito o il partner Una giornata fuori insieme? Un week-end in una città d’arte? O una gita alla sagra di campagna dove gustare piatti delle tradizioni locali? Questi piccoli momenti di intimità fuoricasa fanno bene al cuore metaforico e non. In particolare in autunno un weekend nelle Langhe con i suoi stupendi colori autunnali e annessa visita alle cantine del Chianti è proprio irrinunciabile. Ma anche un giro alla scoperta delle città medievali umbre come Spello, Perugia e Assisi è un’esperienza che può regalare piccole scoperte e grandi soddisfazioni. Con le amiche L’autunno è la stagione perfetta per scoprire le tante mostre nei poli museali italiani, In alternativa provate un pomeriggio al cinema. Prova a proporre anche una giornata in un hammam! Massaggi, cure e chiacchiere… scommettiamo che ripeterete l’esperienza?Tra te e te Una bella passeggiata mattutina in un parco o nella zona verde della tua città. È rigenerante, dà un senso di libertà e spesso stimola la creatività. Magari fai già yoga o palestra, ma un po’ di aria aperta, anche in questa stagione, ritempra lo spirito. E poi quanto è bello vedere scorrere le stagioni nei colori della natura?Grazie alle piccole innovazioni che semplificano la vita di tutti i giorni, la cosa più impegnativa sarà scegliere con chi fare quello che più ci piace! In fondo ce lo siamo meritate, no?

Cosa fare nel week end

Il secondo weekend di settembre è finalmente arrivato, con sollievo da parte di chi ancora fatica a tornare alla propria routine dopo le vacanze. A Milano ha inaugurato il primo Starbucks di Italia. La nota catena di caffetterie statunitense ha deciso, finalmente, di accontentare i tantissimi fan aprendo una Roastery in Piazza Cordusio. Perché non farci un salto? Ricordiamo anche che questo weekend è l’ultimo a disposizione per poter visita re la mostra itinerante Harry Potter, The Exhibition, fino al 9 settembre presso la Fabbrica del Vapore. Il vino è senza dubbio uno dei prodotti tipici e d’eccellenza della Toscana tanto da essere conosciuto, apprezzato ed esportato in tutto il mondo Se siete degli appassionati di vino, in Toscana avrete molto probabilmente l’occasione di assaggiare etichette prestigiose e di degustare vini di ottima annata, abbinati magari ad altri prodotti locali che, delizieranno il vostro palato. La Capitale invece ospita fino al 16 settembre il Festival Geisha Day, evento interamente dedicato alla figura iconica della geisha e alle sue tradizioni. Chi ama il buon cibo e non vuol ancora scordarsi del mare, non deve farsi sfuggire la Sagra del pesce fritto e baccalà di Eataly. Si potranno gustare alici alla paranza, calamari, filetto di baccalà e molto altro ancora. Sono previsti, inoltre, anche tanti show cooking e corsi di cucina, allietati da musica dal vivo.A Napoli Segnaliamo anche la possibilità di visitare Villa Floridiana, con i suoi 8 ettari di giardino uno tra i parchi più belli di Napoli. L’ingresso alla Villa è libero, mentre quello al Museo annesso è a pagamento Nel weekend a Solopaca si terrà La Grande Festa dell’Uva, prevista dal 7 al 13 settembre. Sarà possibile gustare ottimo vino e godere dello spettacolo dei carri allegorici allestiti per l’occasione. E c’è ancora sicuramente dell’altro….l’importante è uscire e godersi ancora queste meravigliose giornate di inizio Settembre

Il vero protagonista della nostra vita

Samantha Cristoforetti l’ha bevuto sulla Luna, ma in busta con cannuccia. Niente tazzine. Yoko Ono le ha prima rotte poi riparate con l’oro. Sono distanti i tempi dei western americani, quando John Wayne lo consumava davanti al fuoco acceso. Oggi il caffè è la bevanda più diffusa dopo l’acqua, dai peggiori bar di Caracas ai party sul mare. Oltre 100 qualità e quasi 50 modi di prepararlo. Moka e cialda. Lungo, ristretto, deca, macchiato a latte con latte freddo, o caldo, con ghiaccio o limone di Sorrento. Terra della cuccumella in rame e del caffè sospeso, usanza tutta partenopea, e filosofia di vita . Eppure la prima sala da caffè venne inaugurata distante dal Vesuvio, a Venezia, e la macchina espresso da bar brevettata a Milano dall’ingegnere lombardo Luigi Bezzera , mentre la città si preparava alla sua prima Esposizione Universale. Nel 1906 non era ancora tempo di food, ma il caffè di ieri è uguale a quello di oggi. Ci sono mostre e musei dedicati a lui…il caffè protagonista della nostra vita Un vero e proprio viaggio dalla pianta alla tazzina fino alla caffettiera. Dove c’è cibo c’è caffè.

Maggio in fiore

Maggio è il mese migliore per festeggiare la natura in tutte le sue forme e colori grazie ai profumi intensi e alle fioriture rigogliose che regala a balconi, terrazzi e giardini. È anche uno dei periodi più intensi per chi pratica il giardinaggio alle prese ad esempio con la delicata organizzazione delle piante ad affrontare la fase di crescita, a mettere a dimora le specie annuali o perenni e a evitare gli attacchi dei parassiti animali o fungini. Ecco perché in questi giorni sono molti gli eventi in programma legati al mondo del verde tra fiere florovivaistiche e mostre mercato. Un’occasione per ammirare le spettacolari fioriture e partecipare a lezioni e workshop che svelano i trucchi per diventare un esperto giardiniere. Un occasione per chi ha il pollice verde e per le famiglie che vogliono staccare la spina dalla frenetica routine della città scoprendo luoghi meravigliosi tra parchi, castelli e borghi antichi.