Studio sul riciclo dei regali

In questi giorni molti si domanderanno cosa farne dei mutandoni rossi o dell’ennesimo portafogli in ecopelle che hanno ricevuto in regalo per Natale. Riciclarli per una prossima festività o chiuderli dentro un cassetto? Ben cinque studi scientifici, però, hanno analizzato la pratica del riciclare regali, notando come questa sia considerata un vero e proprio tabù sociale. Tuttavia le dinamiche del riciclo sono diverse da ciò che si aspetterebbe, riscontrando quella che i ricercatori definiscono “asimmetria emozionale” tra chi fa un regalo e chi lo riceve. Chi riceve un regalo poco gradito, tende ad aspettarsi che se il regalo viene riciclato, chi lo ha fatto possa sentirsi offeso. In realtà le ricerche dimostrano che questa offesa è decisamente sovrastimata. Tutto a causa di una errata valutazione legata alla titolarità del regalo. Chi ha ricevuto un regalo tende a considerare che chi lo ha fatto conservi una certa titolarità, limitando quindi la propria capacità di disporne. Al contrario, chi lo effettua, valuta di aver totalmente ceduto la titolarità a chi lo riceve, che diventa così completamente libero di farne ciò che crede! Corriamo quindi tutti a mettere on line l’annuncio dei mutandoni rossi mai usati…

Per natale regalate….foto

Le foto sono da sempre un regalo fantastico per qualsiasi occasione, specialmente per il Natale. Che si tratti di una foto personale inquadrata con una cornice sfiziosa, uno scatto delle vostre ultime vacanze o un album foto pieno di momenti preziosi e ricordi spensierati, scegliere le foto come regali di Natale è sempre la scelta giusta. Le foto infatti non deludono mai e sono ricevute come doni attenti, personali e esclusivi. Per i più attenti alle nuove tecnologie scegliete una cornice digitale, su cui caricare tutti gli scatti che ritraggono la vostra ultima avventura on the road.

Pop corn che passione

I popcorn sono lo spuntino più amato da grandi e piccini; sono buoni e profumati e possono essere consumati dolci o salati. Chi, almeno una volta nella vita, non ha provato a farli in casa prima di guardare un film davanti a un camino, e quanti hanno bruciato di tutto prima di rinunciare? Una macchina per popcorn è la soluzione ideale; non viene acquistata per risparmiare soldi in quanto i semi di mais costano poco e anche acquistare dei sacchetti già pronti per essere consumati hanno un costo irrisorio. Acquistare questo dispositivo per prepararli a casa ė sicuramente più salutare in quanto non utilizza nessun tipo di grasso olio o burro, nessun chicco di mais risulterà bruciato, il 99% dei chicchi inseriti diventeranno pop corn e per ultimo eliminerà quel fastidioso problema delle pentole bruciate. Prima di scegliere la macchina per popcorn tenete in considerazione il modello, il costo, la marca, il materiale con cui è realizzato, la capacità e il tipo di manutenzione. A secondo del tipo di cottura, in commercio potete trovare due tipi di macchine per pop corn: ad aria calda o con miscelatore. Quello con sistema di cottura ad aria calda permette di preparare dei pop corn al naturale, sani e leggeri. Nella parte bassa dell’apparecchio è presente un motore che produce aria calda e trasforma i semi di mais in pop corn; in seguito li trasporta nel serbatoio e fuoriescono da un dispenser.Il modello con miscelatore presenta una piastra riscaldante, alimentata dall’energia elettrica, sulla quale è posto un miscelatore che fa girare i semi di mais durante la cottura. La maggior parte delle macchine con miscelatore automatico ha un grande coperchio in metallo o ceramica, a forma a cupola. Quasi tutti i modelli sono dotati di un meccanismo di blocco per evitare che il coperchio si stacchi.Il tempo di cottura varia in base al modello, al costo, al quantitativo di granoturco inserito al tipo di chicco e alla sua freschezza. Solitamente una volta inserita la spina e raggiunta la giusta temperatura, saranno sufficienti pochi minuti prima di iniziare a sentire scoppiettare, poi una volta che tutti i chicchi di mais saranno scoppiati si  spegnerà la macchina e si preleveranno i pop corn per poi condirli con un po’ di sale e servirli. Prima dell’acquisto verificate che il dispositivo sia solido e che abbia dei piedini antiscivolo che assicurano la stabilità sulla base di appoggio. La macchina per fare il pop corn può essere anche una fantastica idea regalo per il prossimo Natale