Estate prenditi cura dei tuoi capelli

Il sole il mare il vento! Una poesia che l’estate, tuttavia, può interrompere mettendo a dura prova anche i capelli più forti, soprattutto se sono lunghi, colorati e secchi. Ecco come prendersi cura di loro nei mesi più caldi dell’anno in riva al mare.Usa uno spray solare protettivo per capelli. I capelli più grossi richiederanno certamente molto olio: portalo in spiaggia per averli sempre in ordine e protetti da sole, vento e salsedine.Viceversa, i capelli sottili preferiscono i latti solari Sciacqua sempre i capelli dopo ogni bagno in mare. E’ un passaggio indispensabile sciacquare i capelli con acqua dolce dopo ogni bagno per togliere la salsedine del mare o il cloro delle piscine. A casa utilizza shampoo specifici solari che eliminino ogni residuo senza sfregare: di solito apportano idratazione senza ungere.Evita di rovinare i capelli con piastre, ferri e phon Il capello in estate è più fragile e delicato rispetto alle altre stagioni. Evita, quindi, di stressarlo ulteriormente stirando la chioma con la piastra, facendo troppe pieghe oppure arricciandoli con il ferro.Lascia asciugare i capelli naturalmente.E’ un vero toccasana : lasciali asciugare naturalmente. Preferisci acconciature morbide come code basse, capelli raccolti o con ciuffi morbidi ad incorniciare il viso.Indossa un cappello quando passeggi in riva al mare.Sembrerà una banalità, ma indossare o un cappello in spiaggia, scherma i capelli dai raggi Uv: date sfogo alla vostra fantasia!

Capelli sotto il sole

Sotto questo sole…. al mare in montagna in città… Fuori e dentro l’acqua, sotto il sole, sferzati da vento, sale e cloro: i capelli in estate sono sottoposti a un continuo stress. E hanno bisogno di molte attenzioni, se vuoi evitare brutte sorprese. Ecco qualche consiglio per trattarli bene. Anche sotto l’ombrellone, i capelli hanno bisogno di protezione, lo sai vero?  La coda è sempre irrinunciabile?  Sì, soprattutto per chi ha la chioma abbastanza lunga. Quest’estate va di moda legata con un foulard oppure con un nastro che poi legherete alla borsa rigorosamente in paglia. Per perfezionare l’effetto finale basta passare sulle lunghezze un velo di gel, che aiuta a disciplinare i capelli. Chignon casual: come si fa? Basta applicare la mousse strutturante su radici e lunghezze per poi lavorarle passando le dita fra i capelli, in modo da accentuare la naturalezza. Poi si crea una coda di cavallo morbida, la si lega all’altezza della nuca mentre si spingono un po’ in avanti le radici, per dare volume. Infine, la coda si attorciglia e si avvolge su se stessa senza tirarla troppo e si fissa il tutto con le forcine, creando uno chignon molto soft. Le trecce sono sempre in voga? Certo: soprattutto nella versione tribal, perfetta per chi ha i capelli di lunghezza media. Si possono realizzare in poche mosse, preparando prima i fusti con un velo di crema . Dopo aver alzato le radici con le mani, si procede alla realizzazione di tre trecce larghe, due ai lati della testa e una al centro: è importante intrecciare senza tirare troppo per creare un effetto finto spettinato, e quando torni a casa lavali nel modo giusto. Se invece li vuoi lasciare liberi proteggili con un cappello, ce ne sono di tutto i tipi e per tutte le occasioni. In vacanza comunque, l’appuntamento con lo shampoo è quotidiano. Per questo fai attenzione alla scelta del prodotto che deve essere attenta e ancora più mirata.