Verdi bianchi o viola gli asparigi a colori

C’è chi li preferisce bianchi dal gusto delicato,chi opta per gli asparagi violetti un po’ più amari,chi per quelli verdi più comuni saporiti e dolci al palato.L’asparago  è stata una pianta molto apprezzata nell’antichità sia come medicamento che come cibo.  In Italia, la coltivazione dell’asparago è molto diffusa: le regioni con maggiore produzione sono Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Piemonte, Lazio e Liguria.Viene coltivato su terreni sciolti drenati, arricchiti di buone concimazioni organiche. La coltura è praticata in pieno campo ma si presta anche alla coltura in serra, regge bene sia il freddo che il caldo. Il terreno ideale per l’asparago è nelle zone di sabbia fertile e cresce nel periodo primaverile. Sono depurativi e diuretici: sono indicati per chi vuole eliminare la cellulite e sono sconsigliati per chi soffre di disturbi renali.Il periodo che va da Aprile a Giugno è la stagione degli asparagi, molto apprezzati per le loro qualità, quindi non devono mancare dalle nostra tavola, almeno una volta alla settimana.Sono buoni, sani e ricchi di qualità nutritive che rendono questi ortaggi degli importanti alleati di salute e bellezza perchè depurano, proteggono la pelle, contrastano la cellulite, riducono la fame. Concludendo, per donare una bella dose di vitamina C per il vostro organismo non vi resta che preparare un ottimo piatto, ricco di proprietà, grattugiando le punte dei germogli crude e servendole in insalata, ma non solo, anche un buon succo, estratto tramite centrifuga elettrica, da servire come aperitivo.

Un pensiero su “Verdi bianchi o viola gli asparigi a colori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...