Il sedano di Verona o sedano rapa

Il sedano rapa, chiamato anche “sedano di Verona”, è una varietà botanica tipica del sedano. Questa varietà di sedano, definita “ortaggio da radice” perché quella è la sua parte commestibile, si distingue proprio per la radice grossa, arrotondata e nodosa, la buccia grinzosa e la polpa di colore bianco. Il suo sapore rispetto alle coste di sedano è più delicato e aggiunge dolcezza e note di terra al sapore di base. Del sedano rapa si consuma soltanto la radice carnosa e bitorzoluta. Una volta acquistato potete decidere di eliminare con un po’ di impegno la parte più esterna che lo ricopre come per le carote, non si tratta di una vera buccia e consumarne la polpa sia cruda che cotta. La buccia esterna potete eliminarla con un coltello da cucina ben affilato e a lama liscia e rifinire le parti più piccole con un pela patate. La parte radicale deve essere tolta, avendo cura di eliminare anche gli eventuali residui di terra. La sottile scorza esterna, in ogni caso, può essere consumata senza problemi, meglio se cotta, una volta lavata molto bene sotto l’acqua corrente magari con l’aiuto di una spazzolina per verdure o con uno spazzolino da unghie dedicato a questo compito. Se lo consumate crudo, quindi, potete tagliarlo a fette sottili e condirlo con olio, limone e sale per gustarlo come contorno semplice e saporito. La sua consistenza è a metà strada fra la rapa e la carota, anche se un po’ meno croccante. Il sapore, invece, è moto intenso e richiama fortemente il sedano anche se con una nota leggermente meno intensa. Se lo consumate cotto, sappiate che può essere cucinato sia in padella che al forno ma anche al vapore oppure lessato in acqua non salata. In padella semplicemente ripassandolo, tagliato a fette, bastoncini o cubetti, con un fondo di olio, aglio o cipolla e sale in modo che rilasci la sua acqua di vegetazione e si ammorbidisca. Potendo essere consumato anche crudo, il grado di “lessatura” di questo ortaggio dipenderà dal vostro gusto: potete gustarlo più duro e croccante oppure molto cotto, morbido e fondente, come le patate lesse. Per la cottura al vapore, basteranno circa 10/15 minuti, anche qui dipenderà da quanto lo vorrete morbido In forno è possibile creare un vero e proprio “arrosto di sedano rapa“, dopo aver mondato e pulito per bene la verdura in questione. Il sedano rapa può essere anche inserito all’interno di zuppe, minestroni, vellutate oppure consumato sotto forma di cotolette impanate e fritte

 

 

3 pensieri su “Il sedano di Verona o sedano rapa

  1. Ottimo tutto, però, come sono perfettamente commestibili (e buonissime) le foglie dei ravanelli, quelle delle carote e quelle del sedano, non credo proprio che per il sedano rapa siano da buttare via. In realtà in cucina buttiamo via un sacco di cose senza motivo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...