Urlare dal dolore

Capita a tutti di urtare contro lo spigolo di un mobile e urlare in modo quasi incontrollato, è una cosa naturale e comune a tutte le persone al mondo che il lamento, come ad esempio gridare “ahi!” o “ahia”, quando ci facciamo male ci aiuta a sopportare il dolore. Questo perche’ il lamento interferisce con i messaggi di dolore che viaggiano verso il cervello. Quindi quelle semplici sillabe che urliamo quando stiamo male ci distraggono dalla sensazione di dolore. Ma perché succede? Una ricerca ha voluto approfondire la cosa, con interessanti risultati. Sembrerebbe che le esclamazioni di dolore aumentino la resistenza al dolore stesso. La ricerca è avvenuta facendo mettere a dei volontari la mano in una ciotola di acqua ghiacciatissima E’ stato chiesto a queste persone di eseguire queste operazioni: dire “ahi”, ascoltare qualcun altro dire “ahi” in una registrazione, premere un bottone oppure non fare nulla. Il risultato è che chi diceva “ahi” riusciva a tenere la mano immersa per più tempo. Ascoltare la registrazione di un’altra persona dire “ahi”, invece, non aveva alcun effetto. Premere un bottone incrementava allo stesso modo la resistenza al dolore Gli studiosi ipotizzano che i messaggi vocali possano interferire con quelli del dolore e divengano dei potenziali  analgesici

2 pensieri su “Urlare dal dolore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...