Essere motivati è una cosa, ma realizzare le proprie ambizioni è un’altra!

Ecco qualche facile consiglio da seguire E’ ora di comprendere e visualizzare tutte le tue aspirazioni, per stabilire come procedere, se decidi di fare una dieta , se decidi di cambiare  lavoro, ma anche per le semplici cose della vita quotidiana  Inizia creando una mood board dei tuoi obiettivi, ritagliando immagini da riviste che rappresentano quello che speri di raggiungere. Incolla o fissa queste motivazioni visive su una parete Questo sarà la spinta che ti servirà per mantenere la strada giusta. Stabilisci dei promemoria quotidiani Utilizza le funzioni intelligenti del tuo smartphone  imposta una sveglia a metà mattina e la sera per ricordarti dei tuoi progressi. Esprimi la tua creatività con dei post-it Mantieni l’obiettivo! o Sei sulla strada giusta per dare il meglio di te ! Sono esempi e usali come motivazioni extra per tutta la settimana. La ricerca consiglia di scegliere qualcuno con cui condividere gli obiettivi L’unione fa la forza. Se, da una parte, le tue aspirazioni possono essere perseguite a livello personale, la ricerca suggerisce che si ha più probabilità di portare a termine un obiettivo quando si ha qualcuno con cui condividere le aspirazioni e la responsabilità che si ha nel raggiungere il risultato. Chiedi a un’amica o a qualcuno della tua famiglia di raggiungere insieme un obiettivo comune  un modo molto efficace per trovare sempre l’ispirazione. Pratica il rinforzo positivo. Ricompensati con qualche piccola attenzione,  dieci minuti di sonno in più al mattino, un ora in giardino a leggere un buon libro, un piatto che ti piace in particolar modo. Crea una routine e continua a seguirla! La ricerca* indica che occorrono 21 giorni per stabilire sostanzialmente un’abitudine. Quando ci sei riuscita, mantienila!

Menu di natale i piatti più gettonati

Che si fa durante le Feste natalizie? Ci si incontra con i parenti, si scambiano regali e, soprattutto, si mangia. La tavola apparecchiata di mille ghiottonerie con le famiglie e i gruppi di amici riuniti in allegra compagnia è il simbolo stesso del Natale e del Capodanno. Se in queste occasioni nel menù è sempre la tradizione a fare la parte del leone, è vero anche che quest’anno si registra qualche variazione nelle preferenze degli italiani a proposito dei loro piatti preferiti. In testa alla classifica dei cibi più amati spiccano le lasagne, seguite dal panettone e dai tortellini, mentre i grandi esclusi sono arrosto e cotechino. Le usanze cambiano, ma la passione per le tradizioni e per la buona cucina italiana non conosce tramonto. Per conoscere i segreti del menù natalizio dei nostri connazionali, è stato realizzato un sondaggio, storico marchio dei grissini di Milano, che ha classificato gli hashtag delle più popolari prelibatezze natalizie pubblicate su Instagram, dato che è sempre più diffusa l’abitudine di condividere sui social media le golosità che ci si concede a tavola.A trionfare nel menu natalizio 2.0 sono le lasagne, squisite e semplici da preparare. Al secondo posto si colloca il panettone, tipico dolce milanese da sempre associato alla tradizione gastronomica del Natale. In terza posizione i tortellini, storico piatto emiliano amatissimo in tutta Italia. Fuori dal terzetto di testa, invece, è il pandoro, dolce di origine veronese, che scivola al quarto posto con 109.000 hashtag. La quinta posizione è occupata dalle lenticchie, piatto tradizionale e di buon auspicio e grande protagonista della tavola di San Silvestro. Al sesto e settimo posto troviamo rispettivamente la frutta secca e il torrone. L’ottavo posto va ai grissini, uno dei prodotti agroalimentari italiani più noti all’estero e molto apprezzato nelle occasioni di festa per la sua versatilità come spezza appetito, con l’aperitivo o con l’antipasto, In coda alla Top 10 troviamo gli struffoli, dolci tipici della gastronomia meridionale, e il baccalà con Escono a sorpresa dalla Top10 alcune portate molto tradizionali, come il bollito e l’arrosto. Anche il capitone, tipico piatto della tradizione natalizia partenopea, sembra aver perso un po’ del suo appeal presso il popolo dei social, che gli ha riservato 37.794 post dedicati. A seguire troviamo i mandarini, e il cotechino, gli affettati fanno registrare un calo di popolarità sulle tavole natalizie con. In coda alla classifica si piazzano i datteri,l’abbacchio e il cappone